Contact Us

Use the form on the right to contact us.

 

           

123 Street Avenue, City Town, 99999

(123) 555-6789

email@address.com

 

You can set your address, phone number, email and site description in the settings tab.
Link to read me page with more information.

vento

VENTO

Abbracci la notte sulla silente altura e impetuoso riveli il destino, di una principessa e un castello, di seducenti infinite beltà.

Parlane al mare di notte, che infuria brandendo il pensiero, che brucia del fuoco ammalato. Parlane alla sua forza.

Alla solitudine nel fiume del tempo, all’anima persa nella memoria, e alla nostalgia, parlane, mentre io mi inginocchio al sopraggiunto destino.

Cicale nascoste danno suono a quei tempi remoti, che torneranno. Parole di re rimaste parole, e una donna che guarda sgomenta, e tace.

Parla pure al cuore impazzito, che fruga tra i timidi sguardi.

Parla a me, freddo e pungente, alla mia insonnia, a chi tra le mura beve la sua solitudine.

Il cielo ora è scuro, e vuoto, il mio calice è oblio, e tutti gli amanti sono morti.

Parla a quell’ansia che arriva di sera, al sogno che passa strisciando lo specchio, pallido, e freddo, che evoca desideri di pace di bimbo.

E voci grasse, dal passato vibrando, mi regalano canti mai nati.

EE allora vento, ormai stanco, che vesti il suo profumo, nelle notti vuote parla di lei, mentre mi ammalo di un sonno irrequieto.

Straccia il mio cuore nel brivido lungo la schiena, nel tormento che cammina al mio fianco, nel sangue gelato, nel ritorno di angosce passate.

Ciò che cercavo non l’ho trovato ed il trovato è andato perduto, dentro notti confuse, nel vino, nella musica. Tra cuscini opulenti e pelle di seta.

Sollevando quel calice adesso io brindo, a chi di noi due spezzerà la musica, a chi romperà l’incantesimo, e alla domanda a cui manca risposta.

Ma all’improvviso il vento è calato, e ora sei andato, veloce e in silenzio.

E poderosa è la luna, e la luce, di un’energia inattesa che da inizio alla fuga. 

Dal dolore, dal tempo, nel vento.