Contact Us

Use the form on the right to contact us.

 

           

123 Street Avenue, City Town, 99999

(123) 555-6789

email@address.com

 

You can set your address, phone number, email and site description in the settings tab.
Link to read me page with more information.

acqua

ACQUA

Galleggiando sull’acqua e con la faccia nel sole ho salvato un pensiero; ho cercato una penna ed un pezzo di carta, e per non perderne il senso l’ho poi scritto su sabbia.

Scivolandoci sopra e cavalcando quell’onda ho scoperto per caso un giaciglio leggero, è il giaciglio lontano dove stare a soffrire in fin dei conti non duole, dove il saggio riposa e mi attende per ore.

Ogni sera è nel parco, sulla stessa panchina, a parlarsi da solo. Lui che viene dal buio ha una voce spagnola, e la pelle dismessa, e una barba complessa che non è negoziabile. Lì passando di canto io non parlo con lui, temo che il suo disegno possa in fondo infettarmi, ma quell’ anima folle non è poi contagiosa, quella libera si.

E io scorro nel tempo, come acqua di fiume.

Sprofondando nell’onda del pensiero diverso sono entrato nel limbo. C’è la maga dei sogni dalla pelle olivastra, la bellissima donna che mi fissa per ore, che in silenzio mi guarda, nel profondo, sul cuore. Il suo aspetto è superbo, e lo sguardo ancor fiero, la principessa di un tempo. Ballerina ormai stanca che conserva il tutù.

E io fermo il mio tempo, come acqua di lago.

Sono entrato in quell’onda ed ho riso per giorni, ripensando alle volte che sono stato da solo senza averlo deciso, alle volte che voglio ma non trovo il silenzio, agli amici dispersi che mi ruotano attorno. Mentre guardo sul fondo il suo volto silente quel sorriso eloquente va d’accordo con me, la sua spinta è potente, ogni giorno mi sveglia e io passeggio sicuro, galleggiando sull’acqua e con la faccia nel sole.

E ora viaggio nel tempo, come acqua di mare, con quel moto irrequieto che ho poi scelto per me.